Pubblicato il

La lavorazione del legno in Alto Adige

Scopriamo insieme la tradizione dell’intaglio del legno in Alto Adige

La lavorazione del legno in Alto Adige

È impossibile pensare alla montagna senza collegarvi l’immagine del legno e in particolare, pensando agli ambienti interni, a tutti verranno in mente quegli splendidi strumenti e decorazioni che si trovano praticamente in ogni casa. L’artigianato del legno è una vera e propria tradizione tramandata da secoli soprattutto in Alto Adige, regione ricca di montagne e di legname, materiale prezioso usato per tantissimi scopi. In origine lavorare il legno era una necessità delle popolazioni meno abbienti per creare economici attrezzi da lavoro e per la casa, ma ben presto divenne una splendida forma di arte grazie anche alla grande maestria nel maneggiare la materia di quella popolazione. Per trovare i primi esempi di lavorazione del legno in chiave decorativa in questa zona, e in particolare in Val Gardena, vera e propria culla della tradizione, bisogna tornare indietro di diversi secoli, più precisamente al XVII secolo, epoca alla quale risalgono le prime testimonianze di oggetti intagliati come cornici e casse per orologi a pendolo.

Cornice in legno dell'Alto Adige
Cornice in legno dell’Alto Adige di Dolfi
Cornice in legno dell'Alto Adige
Cornice in legno scuro dell’Alto Adige di Dolfi
Cucu con carillon in legno dell'Alto Adige
Cucu con carillon in legno dell’Alto Adige di Dolfi

In poco tempo gli intagliatori della Val Gardena si dedicarono anche alla creazione di figure sacre e in particolare di crocefissi, volti di santi e presepi, apprezzati anche al di fuori dell’Alto Adige per la cura dei dettagli e in particolare dei volti delle figure rappresentate. Nel primo crocifisso che trovate raffigurato qui sotto il preciso intaglio della croce la rende un elemento fondamentale della scultura dandole sembianze molto realistiche, mentre la lavorazione del corpo della figura esprime in un modo che solo il legno sa dare la sofferenza e la drammaticità del momento rappresentato. Il secondo invece dimostra come gli artisti dell’Alto Adige siano assolutamente al passo con i tempi e possano unire tradizioni millenarie come le sculture sacre alle moderne esigenze di design realizzando opere più essenziali che possano sposarsi al meglio anche con arredamenti più ricercati. Lo stesso discorso vale anche per la figura della famiglia nel presepe che può essere interpretata dallo scultore sia in chiave classica che moderna senza perdere nulla del suo fascino, ulteriore dimostrazione della duttilità di questo splendido materiale.

Crocifisso classico in legno dell'Alto Adige
Crocifisso classico in legno dell’Alto Adige di Dolfi
Crocifisso moderno in legno dell'Alto Adige
Crocifisso moderno in legno dell’Alto Adige di Dolfi

 

Capanna in legno dell'Alto Adige
Capanna in legno dell’Alto Adige di Dolfi
Famiglia sacra classica in legno dell'Alto Adige
Famiglia sacra classica in legno dell’Alto Adige di Dolfi
Famiglia sacra moderna in legno dell'Alto Adige
Famiglia sacra moderna in legno dell’Alto Adige di Dolfi

I legni più diffusi nell’artigianato dell’Alto Adige sono quelli di castagno, cembro, ciliegio, melo, acero, pino e noce e le varie sfumature dei legni danno vita a tanti giochi di colore che ben si sposano con la creazione di oggetti decorativi sia per la casa che per la persona. Sono molti infatti gli artigiani che si stanno specializzando in questo settore e non è difficile ormai trovare interi banchetti dei mercatini dedicati a complementi d’arredo e soprattutto gioielli di ogni tipo come bracciali, collane, orecchini e quant’altro.

Ciotola in legno dell'Alto Adige
Ciotola in legno dell’Alto Adige di Dolfi
Portacandela in legno dell'Alto Adige
Portacandela in legno dell’Alto Adige di Dolfi
Tavoletta decorativa in legno dell'Alto Adige
Tavoletta decorativa in legno dell’Alto Adige di Dolfi
Set gioielli in legno dell'Alto Adige
Set gioielli in legno dell’Alto Adige di Dolfi
Fermacapelli in legno dell'Alto Adige
Fermacapelli in legno dell’Alto Adige di Dolfi

Per ammirare e acquistare questi capolavori dell’artigianato vale la pena visitare le località più famose dell’Alto Adige che, ricordiamo, durante le feste natalizie si trasformano e mostrano tutto il loro splendore. A Bolzano, Merano e Bressanone troviamo infatti i mercatini di Natale più famosi d’Italia nei quali non mancano mai gli stand degli artigiani intagliatori che mettono in mostra le proprie opere e sono pronti a rispondere a qualsiasi domanda sull’affascinante arte della lavorazione del legno.

Per le foto di questa pagina ringraziamo il sito www.dolfi.com

Contattaci
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *