Pubblicato il

La scrittura per raccogliere i frutti del vostro lavoro

Mi sembra di sentire le vostre vocine oltre lo schermo: “piuttosto che provare a scrivere i testi per la mia attività creativa, faccio una nuotata nel mare pieno di meduse”. Ok, sto esagerando, ma il mio articolo di oggi ha l’obiettivo di farvi capire che i contenuti sono dei preziosi alleati per il vostro lavoro.

Raccontare voi stessi, attraverso testi chiari e scorrevoli, vi serve per avvicinarvi a piccoli passi ai potenziali clienti, a farli innamorare di voi e a farvi scegliere tra l’oceano dei vostri concorrenti.

Mai sottovalutare la scrittura. Le parole che usate per parlare della vostra attività, il modo con cui abbinate sostantivi e aggettivi contribuisce a far passare il messaggio secondo un tono di voce specifico, il vostro.

Paura degli strafalcioni? Vi capisco, l’importante è esercitarsi a scrivere!

Il blog per allenare la vostra scrittura

Proprio così. La scrittura perfetta non esiste e c’è sempre modo di migliorarla. Parola dopo parola. Testo dopo testo.

E curare il blog della propria attività creativa è un buon esercizio per diventare ancora più bravi. Immaginatelo come uno spazio a porte aperte dove raccontate chi siete e cosa fate e dove il confronto è il benvenuto.

Avviare un blog è piuttosto semplice, esistono piattaforme come WordPress o Blogger che vi consentono di iniziare da soli senza troppa fatica, anche se io consiglio sempre, dopo una fase di fai da te, di mettersi nelle mani di un professionista.

La difficoltà più grande del blog è mantenerlo attivo: c’è bisogno di pianificare, scrivere, imparare come rispondere ai commenti negativi, incentivare il dialogo.

Il blog è uno degli strumenti più potenti che mette a disposizione internet per farci conoscere agli altri, è uno strumento faticoso in termini di tempo ed energia, ma posso assicurarvi che sudore e impegno saranno ampiamente ripagati.

Se siete all’inizio con il vostro blog e vi serve un piccolo aiuto per imparare a scrivere dei post chiari ed efficaci, qui trovate una guida gratuita che ho scritto sul tema. È gratis, in cambio chiedo solo il vostro indirizzo email.

Se invece avete bisogno di qualche consiglio al volo, ecco quello che per me sono i fondamentali:

  • Create delle rubriche con cui organizzare gli argomenti di cui parlare: aiuterà voi nella pianificazione della linea editoriale, e le persone a navigare nel blog. Dedicate una rubrica ai progetti creativi, usatela per aggiornare i lettori sulla vostra attività e non dimenticate di coinvolgerli, chiedendo consigli e opinioni;
  • Fate in modo di essere raggiungibili sui social network (aggiungete i bottoni di condivisione su ciascun articolo) e di avere una sezione “contatti” chiara, con tanto di modulo da compilare e indirizzo del vostro laboratorio;
  • Condividete i nuovi articoli sui social, facendo in modo di stuzzicare la curiosità e invitare al commento.

A proposito di social

I social network sono dei luoghi di relazione, dove aziende e persone s’incontrano per raccontarsi, parlare di argomenti leggeri, sentirsi al centro dell’attenzione.
Non usate i vostri profili come il volantino da supermercato dove ci sono le offerte del momento, fate in modo di coinvolgere chi vi segue per costruire fiducia e fidelizzazione.

Ancora una volta, le parole saranno importantissime: siate spontanei, ma valutate bene il peso di ciò che andate a scrivere. Ad esempio:

  • Inserite dei testi originali nelle informazioni del profilo: evitate il copia e incolla della pagina “chi sono” del blog, ma create una piccola descrizione ad hoc, che spiega di che cosa vi occupate e fornisce qualche dettaglio personale di voi (aiuta ad identificarvi);
  • Siate riconoscibili: se siete attivi su più social, create una linea di comunicazione omogenea. Usate la stessa immagine profilo e la stessa descrizione, così le persone si ricorderanno meglio di voi;
  • Mettete sempre il vostro tocco personale: anche se condividete gli articoli di altri, spiegate perché avete scelto di postare quel contenuto, date il vostro parere in merito;
  • Siate brevi, i post chilometrici li leggono in pochi;
  • Anche sui social, date la possibilità a chi vi segue di contattarvi e – perché no – di incontrarvi di persona, magari per approfondire un progetto creativo che avete presentato. L’offline è importante quanto l’on-line: non lasciatevi sfuggire nessuna occasione, potrebbe essere quella buona!

Concludendo: la scrittura sul web è importante per tutti, creativi compresi. Trovare le parole giuste per dire agli altri quanto siete bravi e per mettere in mostra le vostre capacità può essere piuttosto difficile, soprattutto per chi non lo fa di mestiere. Scoraggiati? Ma no, posso garantirvi che saltellerete di gioia non appena raccoglierete i frutti di ciò che avete seminato.

Articolo a cura di Silvia Sola. 

“Scrivo per lavoro (e perché mi piace). Insegno per imparare. Ho una gruccia tatuata sul polso.”

Seguila su www.silviasola.it , sulla sua pagina  Facebook  o Twitter.

Contattaci
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *